* * *

 

In parrocchia le esperienze di gruppi giovanili sono riconducibili a due filoni molto importanti.
Uno più propriamente parrocchiale e l'altro cittadino (e oltre) ma con sede in parrocchia.

 

I giovani e i ragazzi rappresentano una risorsa preziosa per le comunità cristiane e per la Chiesa in genere; forse la risorsa. Ma il prendersi cura di loro - nel senso di aiutarli a crescere come persone e nella via del Vangelo - rappresenta anche una delle sfide più dure della vita delle nostre comunità. Parlare di sfida è già un prendere le distanze da facili entusiasmi, che strumenti e competenze sempre crescenti potrebbero alimentare, ma allo stesso tempo sottolinea il carattere di risorsa che tale impresa esprime per la vita della Chiesa.

La cura pastorale dei giovani è risorsa per i giovani stessi. Il disagio notevole che essi sperimentano nell'affrontare la vita testimonia la necessità dell'intervento di una Parola forte e globale, capace di aprire l'orizzonte ad una vita gravida di significato e portatrice di una speranza concreta: solo il Vangelo è questa parola. La cura pastorale dei giovani, poi, è risorsa anche per la Chiesa. Essa costringe a riconoscere il limite nel quale ci muoviamo, che attraversa il nostro servizio e ingabbia la nostra testimonianza; e solo tale riconoscimento ci pone nella giusta umiltà davanti a Dio e davanti all'uomo per crescere nella fedeltà alla missione: mostrare il Vangelo del Signore Gesù.

Sono queste convinzioni che fondano l'impegno anche della nostra parrocchia nell'accompagnare giovani e ragazzi a diventare uomini e donne che vivono alla luce di Dio e della sua Parola, nella Chiesa. E diciamo accompagnare convinti che non si può portare a maturità i più giovani senza concedere loro il ruolo di protagonisti nella costruzione del futuro.

 

* * * * *

 
I ragazzi di San Pio X  -  I ragazzi di San Pio X  - I Ragazzi di San Pio X
 

Quattro anni fa (2002) è nato in parrocchia il gruppo "il Sognatore" (il nome veniva dall'esperienza di Giuseppe, figlio di Giacobbe, che ha animato il percorso del gruppo nel primo anno). Era un gruppo per ragazzi dei primi tre anni delle elementari che guidato dal don e qualche animatrice, proponeva un percorso di formazione cristiana adatta all'età. Un percorso fatto di gioco, preghiera e confronto attraverso attività giocose e manuali. Ma preoccupazione forte era soprattutto fondare un gruppo, non una semplice proposta di animazione prima di impegno di adesione; le relazione, costanti, tra i bambini dovevano essere asse portante della proposta. L'idea era fare esperienza di Chiesa.

Il gruppo dei piccoli (1'-3' elementare) e animatrici

Gli animatori
dei ragazzi

1' - 3' elementare

Eleonora Furlan
Marta Talpelli
e in aiuto
Marta Sacchetta

4' - 5' elementare

Marco Morona
Marta Modolo
Valerio Rossellini

Medie

Chiara Dal Pos
Marina Gaiotti

Il gruppo delle medie e animatrici

Col tempo, l'esperienza si è accresciuta e anche il numero degli animatori. Così si è potuto aprire, nel 2004, un altro gruppo delle elementari (4^ e 5^) e il gruppo delle medie. Uno degli obiettivi condivisi all'interno del Consiglio Pastorale era infatti anche quello di poter offrire l'esperienza del gruppo parrocchiale a tutte le età, dall'inizio del catechismo ai 18 anni. Il passaggio, infatti, dal catechismo al dopo cresima era passaggio sempre più traumatico e questa esperienza sembrava utile a renderlo più... naturale.

I gruppi, ancora giovani, non sono mai stati straripanti di adesioni, ma i ragazzi che vi sono cresciuti "dentro" hanno certamente acquistato qualcosa in più nell'esperienza cristiana.

Il gruppo di IV' e V' elementare con gli animatori

Gli animatori di questi gruppi sono tutti giovani, ma alcuni cominciano ad avere già una discreta esperienza (che va dai 4 ai 2 anni di animazione di gruppo più tutte le esperienze dei GrEst). La loro età è compresa tra i 18 e 21 anni. Si tratta di giovani della parrocchia che hanno maturato nell'esperienza di Chiesa, fatta dentro la comunità, la disponibilità al servizio per i più piccoli.

La loro formazione personale, oltre che dalla vita di comunità, viene dalla partecipazione ai gruppi giovani come animati; quanto alla formazione specifica è frutto dei corsi foraniali e dei percorsi attuati in parrocchia col don. Molto, comunque, è quello imparato sul campo accompagnati da qualcuno più esperto.

 

Il gruppo degli  animatori 2005/06

 
I giovani di San Pio X - I giovani di San Pio X - I giovani di San Pio X -
 

Quando di parla di gruppi giovani (dopo-cresima tanto per capirsi) la tradizione invece è molto più lunga. I gruppi giovani sono sempre stati - con momenti più o meno "alti" - il punto d'orgoglio della vita parrocchiale. Ai tempi d'oro (anni '80) erano anche molto numerosi e potevano vantare alla guida un gruppo animatori ampio e affiatato. L'ispirazione veniva dallo stile salesiano, presente in parrocchia con le suore che reggono la scuola materna, e ha contribuito alla formazione di non pochi giovani che poi hanno maturato belle scelte di vita e di fede. Poi gli anni '80 sono passati, e anche i '90... e non solo per la nostra comunità. I nostri gruppi parrocchiali si sono ridotti di numero ma sono sopravvissuti alla rivoluzione culturale di fine millennio (e ancora in atto) che ha messo in crisi tutte le forme di appartenenza forte, quindi anche (se non soprattutto) i gruppi parrocchiali.

Un piccolissimo gruppo di animatori ha tenuto duro - la comunità deve essergli grata - tra non poche difficoltà e nonostante la buona volontà e lo spirito di servizio non sempre riuscisse a supplire ad una formazione... sbrigativa: c'era tanto bisogno e poco tempo. Il rischio era quello di adagiarsi su una pastorale giovanile affidata agli eventi straordinari - festa dei giovani, GrEst, campi estivi... - ma sempre più slegata dal quotidiano, sempre meno cammino concreto di ogni giorno.

Ma questi sono ormai ricordi. Come si diceva, ridimensionati ma i gruppi hanno "passato la nottata". La struttura stessa dei gruppi è stata molto elastica in questi ultimi 4-5 anni: un gruppo unico, poi due, poi tre, poi ancora due... Al momento i gruppi sono due: il gruppo giovani e il gruppo... giovanissimi. Il gruppo giovani è composto da ragazzi che vanno dalla II' alla V' superiore, e sono una dozzina (14 quando dovessero essere proprio tutti). Il gruppo giovanissimi è quello dei ragazzi di prima superiore, che hanno fatto la Cresima a novembre; pur trattandosi di un' unica classe di età i numeri sono simili a quelli del gruppo giovani.

parte del gruppo giovani in uscita

Giovanissimi.

Sono ragazzi che hanno fatto la Cresima da poco - in novembre - e iniziano ora in piena libertà e responsabilità un cammino di gruppo ispirato al Vangelo e parte della Chiesa. Se vogliamo è la logica conseguenza della Cresima (non tanto logica però...).

In questo primo anno il gruppo sta affrontando un'impresa: realizzare un messaggio concreto, tirare fuori cosa hanno da dire. Un messaggio indirizzato a tutti. Il tema - scelto da loro - affonda le sue radici nella cultura e nella fede, ma soprattutto nella vita quotidiana: amicizia e conformismo.

Siamo tutti ansiosi di vedere il risultato di questo lavoro! 

Gli animatori
dei giovani

1' superiore - Giovanissimi

Michele Saccon
e in aiuto
don Paolo

2' - 5' superiore - Giovani

Riccardo Scola
don Paolo

Giovani

In questo gruppo, formato da ragazzi di età ed esperienze diverse, il tema di fondo dell'anno - iniziato col 50° della parrocchia - è la comunità parrocchiale. In particolare affrontiamo questo tema poggiandolo su quattro pilastri: le persone, la Parola, l'Eucaristia e la comunità cristiana. 

Il tema è affrontato sempre cercando di partire dalla loro esperienza personale e, attraverso il confronto con gli altri e con la proposta della Chiesa, aiutarli a maturare una propria convinzione. O almeno avviare un loro lavoro interiore su questi temi. Cerchiamo inoltre di avere, quando è possibile, un'attenzione pratica: cerchiamo di trasformare in servizio concreto quanto andiamo dicendo.

 

 * * * * *

 

Questa sezione sarà realizzata al più presto

Il gruppo Scout Conegliano 1
ha compiuto 80 anni dalla fondazione
il 9 febbraio 2006

 

Pagina ancora in costruzione